La storia del Brad

Si sa, un’idea geniale nasce senza preavviso, come naturale conseguenza di una passione innata. E’ ciò che è accaduto a Vito di Prenda, amante dei papillon sin dalla tenera età, che un bel giorno dà forma alla sua idea di papillon.

Vito di Prenda marzù

L’occasione si presenta con una cerimonia importante, per la quale avrebbe dovuto abbellire l’outfit con originalità ed eleganza. Grazie al prezioso aiuto della mamma, la signora Pina Marzullo. Vito vede materializzato il suo papillon dei sogni: un modello dal design minimalista e frutto di un lavoro meticoloso svolto da abiti artigiani. Il successo del papillon è immediato. Tutto lo vogliono e le prime richieste d’acquisto non tardano ad arrivare.

Nasce così la MVM MARZULLO, per volontà della signora Pina e di tutti e tre i suoi figli, Mariangela, Vito e Martina. Passione e creatività sono gli ingredienti alla base dei concept, che piano piano vede rielaborazioni del papillon sempre più prezioso ed esclusivo, in virtù di una costante ricerca di materiali pregiati e lavorazioni certosine.

Conferme importanti arrivano anche da altri eventi di moda di spicco, a livello nazionale ed internazionale, ai quali la MVM Marzullo partecipa, e che consentono al brand di acquistare clienti italiani ed esteri, nonché boutiques e gioiellerie di prestigio.

Stile del brand

Nulla è lasciato al caso. Anche il marchio, realizzato dall’ingegnere e architetto G. Tartaglia, è frutto di studio e creatività: infatti, il professionista combina l’immagine di una farfalla stilizzata con il simbolo dell’infinito, mentre le iniziali dei nomi Mariangela, Vito e Martina, vengono armonizzate per creare delle torri proiettate verso l’infinito. Il tutto racchiude una emme capovolta.

Shopping Cart